Anche a Gaza si sta costruendo un ospedale da campo per le persone affette da coronavirus. Sono due, al momento, i casi di Covid-19 registrati a Rafah, nella Striscia di Gaza. Altre centinaia di abitanti sono in quarantena: in parte al valico di Rafah e in parte nelle proprie abitazioni. Tutti potrebbero essere trasferiti nel nuovo presidio. Le autorità hanno ordinato due giorni fa la chiusura immediata dei ristoranti, dei caffè e delle sale per cerimonie. Limitazioni sono state imposte anche alle moschee: per il momento saranno annullate le preghiere del venerdì, che di norma richiamano moltitudini di fedeli.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Spagna: oltre 2600 morti. Mille in Francia. Boom di contagi in Uk, Usa e Germania. Ma in Svezia bar e negozi ancora aperti. Un terzo della popolazione mondiale chiusa in casa

next