Le dirette Instagram stanno sostituendo i palinsesti televisivi nell’ottica dell’intrattenimento puro. Se alcuni programmi tv stanno via via spegnendosi, per decisioni aziendali e per precauzione, ecco che si accende Instagram con molti artisti dello spettacolo che hanno deciso di aprire le porte delle loro case ai follower. Per diverse ore è possibile seguire il proprio beniamino alle prese con canzoni, aneddoti e chiacchiere con amici e ospiti. Non ci sono solo iniziative singole perché, per esempio, è nato anche un vero e proprio format musicale dedicato solo a Instagram, “A casa con voi”, in cui è possibile assistere per un’ora a session live con alcuni cantanti da Emma a Nek, passando per i Modà e Gianna Nannini, fino a Laura Pausini che con Tiziano Ferro in 45 minuti ha messo in piedi un vero e proprio show, come quando ha co-condotto con il collega “Due” su Rai Due nel 2009.

Instagram è anche il luogo in cui nascono canzoni, in queste sere Elisa e Tommaso Paradiso si collegano per mettere a punto un brano inedito, la tv si sposta sui social con Alessandro Cattelan che ha ideato una versione short e molto efficace di “E poi c’è Cattelan” con sottotitolo “Alive”. Da casa sua il conduttore si collega con un paio di ospiti tra battute e giochi e chiusura con il tormentone/tutorial “La frota”, su come lavarsi le mani. Noi abbiamo selezionato sei appuntamenti da non perdere, che spiccano nell’attuale palinsesto Instagram: “Jova House Party”, “Il balconcino di Fedez”, Samuel e Boosta dei Subsonica tra dj set e iniziative musicali innovative, le star della musica di “A casa con voi”, le due star di “Suburra” Alessandro Borghi e Giacomo Ferrara alle prese con la critica cinematografica e libri e, infine, Antonella Clerici che ha rispolverato “La prova del cuoco”, richiamando in cucina Anna Moroni.

JOVA HOUSE PARTY FEAT. FIORELLO (Tutti i giorni alle ore 15)

Lorenzo Jovanotti ha aperto le porte della sua casa a Cortona, in provincia di Arezzo, con lunghe dirette su Instagram. Nello specifico l’artista ha accolto già 50 amici e ospiti (da Francesco Guccini a Fabio Volo, passando per Diodato e Leonardo Pieraccioni) nel suo salotto che riproduce una giungla. Non c’è una scaletta, non c’è un copione, non c’è un calendario con i nomi degli ospiti divisi giorno per giorno. La diretta Instagram inizia alle 15 e va avanti ad oltranza. Ad aprire le danze è sempre Fiorello (“siamo animali da compagnia” ha scritto su Twitter), il primo ospite di Jovanotti, insieme fanno il punto della situazione attuale, sul Coronavirus e non solo. Il feeling tra i due è palpabile, amici di lunga data dai tempi di Radio Deejay, dove hanno mosso i primi passi. Durante le lunghe chiacchierate nascono anche idee e spunti per la tv. Fiorello, ad esempio, ha annunciato a Jovanotti che il meglio di ‘Viva RaiPlay’ sarà trasmesso il sabato su Rai Uno (21 marzo, 28 marzo e 4 aprile) e ha invitato Amadeus e Jovanotti stesso a pensarci per la conduzione di Sanremo 2021, tutti e tre assieme. “Ho sempre pensato che considerare la rete e i social network solo come territorio di haters e fake news è come avere un’astronave pazzesca a disposizione e usare solo il bagno. – ha detto Jovanotti – Tra le opportunità che questo periodo di cambiamento forzato delle abitudini ci offre c’è quella di usare la Rete come un vero spazio di condivisione e come una grandissima risorsa”.

Jovanotti, Fedez, Samuel e Boosta (ma non insieme), Alessandro Borghi tra talk, live e beneficenza per il Coronavirus: ecco il meglio del palinsesto su Instagram

AVANTI
Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, dal Louvre agli Uffizi, i musei chiusi ora si visitano online. Cinema, teatri e biblioteche: così la cultura arriva direttamente a casa

next
Articolo Successivo

Coronavirus, spedizioni a domicilio e consigli via social: così le piccole librerie provano a resistere alla chiusura. “La ripartenza sarà faticosissima”

next