Una rivolta, definita “molto violenta”, è scoppiata nel primo pomeriggio nel carcere a Modena. Decine i detenuti coinvolti e i consistenti danni alla struttura. Alla base della rivolta la protesta dei detenuti per le limitazioni previste per il contrasto del contagio da coronavirus. Proteste anche al carcere di Poggioreale a Napoli. Alcuni detenuti sono saliti sui muri del passeggio, in una zona interna al penitenziario. La protesta è divampata per l’annunciata sospensione dei colloqui per contrastare il contagio da coronavirus. Sul posto si sono presenti anche alcuni familiari dei detenuti che anche loro protestano contro l’annunciata misura

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, la diretta – Altri 1.326 contagi in Italia. Gallera: “In Lombardia 769 casi in 24 ore. 267 vittime, 113 più di ieri”. La stretta di Regioni e Comuni: “Quarantena per chi viene dal Nord”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Gallera: “In Lombardia 18 ospedali per le urgenze, gli altri al Covid-19”. Come sono state riorganizzate le strutture

next