GR sta per Gazoo Racing, ed è per molti versi una garanzia che la nuova Yaris ad alte prestazioni sia stata sviluppata direttamente da un team che è ormai da anni il partner ufficiale della casa giapponese nel campionato del mondo di Rally.

E proprio dalla vettura che ha corso il mondiale, deriva la versione pepata che va a posizionarsi al vertice della gamma della popolare citycar. E che, tra l’altro, servirà anche da modello di omologazione per lo sviluppo della prossima Yaris WRC.

Questa nuova Yaris, che arriverà nella seconda metà del 2020 ed è il secondo modello GR di Toyota, è spinta da un motore turbo 3 cilindri 1.6 che sviluppa una potenza di 261 cavalli, scaricata a terra grazie al sofisticato sistema di trazione integrale permanente GR-FOUR.

La piattaforma costruttiva punta sulla leggerezza ed è nuova, così come aerodinamica e sospensioni: potenza elevata e peso contenuto sono il sinonimo di alte prestazioni. Quelle che la GR garantirà anche a chi correrà nelle competizioni di rally locali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Seat Leon, svelata la nuova generazione. Sarà connessa e ibrida – FOTO

next