GR sta per Gazoo Racing, ed è per molti versi una garanzia che la nuova Yaris ad alte prestazioni sia stata sviluppata direttamente da un team che è ormai da anni il partner ufficiale della casa giapponese nel campionato del mondo di Rally.

E proprio dalla vettura che ha corso il mondiale, deriva la versione pepata che va a posizionarsi al vertice della gamma della popolare citycar. E che, tra l’altro, servirà anche da modello di omologazione per lo sviluppo della prossima Yaris WRC.

Questa nuova Yaris, che arriverà nella seconda metà del 2020 ed è il secondo modello GR di Toyota, è spinta da un motore turbo 3 cilindri 1.6 che sviluppa una potenza di 261 cavalli, scaricata a terra grazie al sofisticato sistema di trazione integrale permanente GR-FOUR.

La piattaforma costruttiva punta sulla leggerezza ed è nuova, così come aerodinamica e sospensioni: potenza elevata e peso contenuto sono il sinonimo di alte prestazioni. Quelle che la GR garantirà anche a chi correrà nelle competizioni di rally locali.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez