Philips ha approfittato della cornice del CES 2020 per svelare una nuova lineup di smart TV con Android, tra cui spicca anche una famiglia ottimizzata per il gaming e compatibile anche con Google Stadia, la recentissima piattaforma del colosso di Mountain View per il gioco in streaming.

Parliamo della serie Philips 5905, che comprenderà diversi modelli con display da 43 a 75 pollici ma sempre con risoluzione 4K. La novità come detto è la presenza della modalità Gaming che, quando attivata, riduce del 50% la latenza rispetto alla serie precedente. Tenendo conto che piattaforme per lo streaming come Stadia avranno sempre un minimo di latenza dovuta alla connessione Internet, qualsiasi riduzione di latenza nell’hardware locale è sicuramente migliorativa, senza contare che i vantaggi sarebbero ancora più evidenti qualora si utilizzi un computer o una console per giocare.

‎Le serie 5704 e 5505 invece rendono finalmente disponibile Google Assistant direttamente dal telecomando, mentre la serie 6705, in uscita entro la fine dell’anno, introdurrà anche i comandi vocali. Tutti i televisori della serie 6 infatti saranno dotati di un array di microfoni integrati a cancellazione dell’eco che offrirà agli utenti la possibilità di controllare la TV esclusivamente tramite comandi vocali, senza necessità di utilizzare il telecomando.‎

Al momento non ci sono altri dettagli tecnici sulle nuove Smart TV del produttore olandese, Né ci sono indicazioni riguardo a prezzi e date di commercializzazione. Tenendo comunque presente che si tratta di modelli 4K, anche se non top di gamma, non dovrebbe mancare ‎il supporto a cose come HDR e agli standard audio come Dolby Atmos.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili