Quattro paginette inserite in un tweet. Così Samantha Cristoforetti spiega il suo addio all’Aeronautica ma non alla sua vita da astronauta. L’ex ufficiale si è formalmente congedata oggi, presentandosi nella base del 51/o stormo di Istrana (Treviso), al quale apparteneva, per espletare alcuni passaggi di ordine burocratico. Oggi le precisazioni via social della sua scelta. Tra i ringraziamenti e il rigetto di una ipotesi di discriminazione l’astronauta parla di un “disaccordo riguardo ad alcune situazioni” espresse all’Aeronautica e di essersi congedata per “serenità” e “coerenza“. Prima ancora l’ex ufficiale spiega che da 2009 è in forza all’Esa da cui dipende e che le eroga lo stipendio aggiungendo che “l’appartenenza alla Forza Armata ha avuto negli ultimi anni un valore simbolico e affettivo“.

Prima donna italiana ad andare nello spazio, rimasta per 199 giorni consecutivi nella stazione spaziale internazionale Iss, “AstroSamantha” si è presentata alle nove di questa mattina all’ingresso della struttura trevigiana e si è trattenuta per non più di 20 minuti. Il comandante, colonnello Massimo Pasqua, le ha consegnato il simbolo del Reparto e l’ha accompagnata per il saluto alla bandiera. Una procedura, è stato spiegato, prevista in ogni caso di congedo o di trasferimento di militari appartenenti allo stormo. Cristoforetti aveva operato nella base di Istrana fino a una quindicina di anni fa in veste di pilota di aerei Amx. La nota si conclude con un augurio agli ufficiali che parteciperanno alle nuove selezioni per diventare astronauti. Lavoro che con l’Esa continuerà a fare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Autostrade, dopo il crollo del soffitto della galleria la Spea sospende gli ispettori che hanno firmato il rapporto di monitoraggio

next
Articolo Successivo

Migranti, segnalate 45 persone su una barca in avaria nel Mediterraneo. Alarm phone: “Speriamo siano ancora vive”

next