Walter Mitty è un po’ tutti noi – o, per dirla come Flaubert – tutti noi siamo un po’ Walter Mitty qualche volta: grandi sogni ad occhi aperti ma poco coraggio per correre il rischio. Nel film però la vita mette il protagonista alle strette e lo trascina in un’avventura ai confini del mondo: se Ben Stiller e Sean Penn non vi faranno venir voglia di mollare tutto e partire, ci penserà il monologo di Life alla fine: “Vedere il mondo, raggiungere mete pericolose, guardare oltre i muri, avvicinarsi, trovarsi l’un l’altro e sentirsi, questo è lo scopo della vita!” Buoni propositi per il nuovo anno: guardare i voli solo andata per l’Islanda.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il gemello di Callejon lascia il Bolivar: il piccolo tifoso si aggrappa alle sue gambe per non lasciarlo andar via. E il calciatore scoppia a piangere

next
Articolo Successivo

Capodanno, veglione sotto le stelle: Luna, Venere e Sirio nell’ultimo spettacolo mozzafiato del decennio

next