di Fabio Anselmo e Ilaria Cucchi

Il dolore delle famiglie dei due giovani agenti di polizia che hanno ieri perso la vita nell’adempimento del dovere, merita rispetto. Merita fatti e non parole. Merita provvedimenti seri e non spot pseudo elettorali.

Oggi il segretario generale del Sap (sindacato autonomo di polizia), Stefano Paoloni, denuncia pubblicamente i problemi di malfunzionamento delle fondine in dotazione agli agenti della polizia di Stato. Fa addirittura specifico riferimento anche a quelle che aveva in dotazione uno dei due ragazzi di cui oggi si piange la morte. Quel che dice merita più di una riflessione.

A suo dire vi sarebbero stati seri problemi di sicurezza che avrebbero innescato la terribile tragedia di Trieste. La punizione esemplare dei responsabili, oltre a essere una questione riservata alla magistratura, non li risolve certamente. Come è potuto accadere che una singola persona, all’interno della Questura di Trieste, possa essersi impadronita di una pistola d’ordinanza di un agente di polizia per poi uccidere lui stesso e un suo collega?

Ce lo spiega Paoloni. Ma al segretario generale del sindacato autonomo di polizia vogliamo rivolgere due semplici domande:

1. perché, quando lo stesso problema di mancanza di sicurezza lo denuncia Chef Rubio, l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, che tanto pratico è di divise d’ordinanza della polizia, gli dà poi dello stupido?

2. perché non si è occupato di questo problema il suo predecessore Gianni Tonelli che è stato eletto deputato nella ex maggioranza di governo proprio del ministro Salvini? Era forse troppo impegnato a occuparsi delle nostre famiglie o a presenziare e intervenire in processi che non lo riguardavano?

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Rissa in tribuna tra genitori, partita sospesa e i bambini fuori dal campo in lacrime

next
Articolo Successivo

British Airways: fumo in cabina, atterraggio d’emergenza a Basilea per un volo Bari-Londra

next