I numerosi utenti di Instagram da oggi hanno a disposizione anche Threads, una nuova app di messaggistica con accesso diretto alla fotocamera, con accesso esclusivo agli amici più stretti. Oltre alle Storie ai messaggi visuali di Direct, Threads costituisce un modo nuovo per scambiarsi messaggi con gli amici più stretti in uno spazio privato dedicato. Chi usa il nuovo strumento può rivolgersi a una ristretta cerchia di contatti che vogliono rimanere maggiormente in contatto durante la giornata e comunicare cosa stanno facendo e come si sentono in ogni momento, attraverso foto e video.

Threads è un’app a sè stante, fondata sulla tutela della privacy e sull’immediatezza. Consente di condividere foto, video, messaggi, Storie e altro, e garantisce il pieno controllo di chi può contattarvi tramite Threads. Inoltre, si può personalizzare l’esperienza in funzione delle persone coinvolte.

Se vogliamo questa novità è un ampiamento della funzione “Amici più stretti” introdotta lo scorso anno. Chi usa Threads, oltre a scambiare messaggi con persone inserite nella lista di amici più stretti di Instagram, può disporre di una inbox e di notifiche dedicate solo a quella lista in particolare.

Oltre ai messaggi, Threads si propone come metodo rapido e sicuro per condividere foto o video. Dall’app si apre direttamente la fotocamera e si hanno sottomano collegamenti rapidi per condividere quello che si sta facendo, in due mosse.

C’è anche lo “Stato”, per scoprire con una rapida occhiata che cosa stanno facendo gli amici. È l’ideale per quando non si ha il tempo di conversare o di inviare una foto. Si può selezionare uno Stato suggerito, crearne uno nuovo o attivare uno Stato automatico, che mostra automaticamente alcune informazioni su dove ci si trova, senza coordinate di localizzazione. Come gli altri contenuti di Threads, anche lo Stato è visibile solo dagli amici più stretti.

Infine, per chi usa Direct non ci saranno problemi: i messaggi provenienti dagli amici inclusi nella cerchia ristretta appariranno sia in Threads sia in Direct. La nuova app è già disponibile sia per iOS sia per Android.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Sony Xperia 5 è uno smartphone ergonomico con elevate prestazioni che brilla per l’autonomia

next
Articolo Successivo

Pessime vacanze per gli smartphone, ecco come gli italiani li hanno mandati in frantumi

next