Un funzionario interno della polizia è entrato, intorno alle 13, nella prefettura sull’Ile-de-la Cité, proprio di fronte alla cattedrale di Notre-Dame, nel cuore di Parigi, e ha iniziato a colpire con un coltello in ceramica le persone all’interno, uccidendone quattro prima di essere a sua volta colpito a morte da un agente che ha assistito alla scena. Le forze dell’ordine, intanto, hanno fermato la moglie dell’assalitore, mentre il procuratore Rémy Heitz aveva annunciato poco prima la perquisizione a casa dell’uomo, che aveva 45 anni.

“Un raptus di follia”, lo ha definito Jean-Marc Bailleul, segretario generale del sindacato di sicurezza interna francese, parlando a Bfm-Tv. Fonti sentite dalla tv francese sostengono che l’uomo si fosse convertito all’Islam da circa 18 mesi. Anche la moglie è musulmana, riporta invece Le Figaro.

Secondo quanto riporta Le Figaro, che cita poi una fonte di polizia, l’accoltellamento aveva come obiettivo una collega in seguito a una lite, forse per motivi passionali. L’aggressore, un uomo con 20 anni di carriera alle spalle e definito dai colleghi un “funzionario modello”, ha perso il controllo e ha poi iniziato a colpire chiunque si trovasse vicino a lui. Altre fonti citate da Bfm-Tv dicono che, invece, gli inquirenti sembrano “privilegiare la pista di un conflitto interno” piuttosto che un’azione di stampo terroristico.

Il presidente francese, Emmanuel Macron, è arrivato sul posto insieme al premier Edouard Philippe, il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, e Rémy Heitz. Intanto, è stato eretto un perimetro di sicurezza intorno al commissariato. Su Twitter, la Ratp, la società che gestisce i trasporti pubblici parigini, ha annunciato la chiusura della stazione Cité, sulla linea 4 della metropolitana, come “misura di sicurezza”. Tutti i ponti intorno all’Ile-de-la Cité, l’isola parigina sulla Senna in cui si è consumato l’attacco, sono stati chiusi.

Castanre ha rilasciato una dichiarazione spiegando che l’uomo era un dipendente amministrativo delle forze dell’ordine che non aveva “mai presentato difficoltà comportamentali” né “il minimo segno di allerta”. Il ministro ha quindi rivolto le sue condoglianze alle famiglie delle quattro vittime uccise e ha riferito che un quinto ferito sta attualmente subendo un’operazione in ospedale, ma le notizie “sono rassicuranti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scozia, dare uno schiaffo ai figli sarà illegale: i genitori punibili penalmente. È la prima volta in Regno Unito

next
Articolo Successivo

Nato, “via libera a F35 italiani per la difesa aerea”. Sei aerei schierati in Islanda

next