Una foto del 2001 pubblicata dal Time rischia di complicare ulteriormente – a poche settimane dalle elezioni – la campagna elettorale già in salita del premier canadese Justin Trudeau. Nell’immagine scattata 18 anni fa ad una festa in costume dal tema “Arabian Nights” si vede infatti il Primo Ministro con in testa un turbante ed il volto, il collo e le mani interamente dipinti di nero, abbracciato a quattro ragazze. Una foto che è stata ripescata dall’annuario di una scuola privata di Vancouver dove il futuro premier allora 29enne insegnava e che ha scatenato polemiche da parte dei suoi oppositori politici e del Consiglio nazionale dei musulmani canadesi.

“Ho indossato il costume di Aladino e mi sono truccato – si è scusato Trudeau parlando con i giornalisti sul suo aereo durante la campagna ad Halifax, in Nuova Scozia, come riferisce la Cbc -. Non avrei dovuto farlo, sono veramente e profondamente dispiaciuto. Sono incazzato con me stesso, sono veramente pentito. E’ qualcosa che all’epoca non pensavo potesse essere razzista, ma adesso lo capisco”. Il premier, già in difficoltà per uno scandalo di conflitto di interessi, ha quindi assicurato che “continuerà a lavorare per combattere l’intollerenza e la discriminazione, anche se io ho fatto un errore in passato”.

Il primo ministro ha poi confermato che non è stata quella l’unica volta in cui si è mascherato, spiegando che mentre era al liceo ha partecipato truccato ad una gara di talenti cantando ‘Day O’, nota canzone jamaicana.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Clima, Trump revoca alla California il potere di imporre vincoli più severi sulle emissioni delle auto

next
Articolo Successivo

Greta Thunberg al Congresso Usa lancia un monito ai politici: “Non vogliamo i vostri elogi o gli inviti se poi non fate niente”

next