Una ragazza di 18 anni è stata trovata impiccata con le mani legate da fascette nell’area giochi del parco Galla Placidia nel quartiere Sant’Ippolito, a Roma. I genitori avevano denunciato la sua scomparsa nella serata di mercoledì, spiegando che si era allontanata da casa intorno alle 21.15 e non vi aveva più fatto ritorno. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato questa mattina all’alba dal custode del parco. Sembra che la ragazza avesse problemi di depressione e che già in passato avesse tentato di togliersi la vita, motivo per cui al momento l’ipotesi più accreditata dalla polizia che indaga sul caso è quella del suicidio ma al momento non si esclude ancora nessuna pista.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sardegna, due ragazze denunciano quattro giovani: “Stuprate sulla spiaggia di Baia Sardinia dopo notte in discoteca”

next
Articolo Successivo

Torino, il blogger Simone Caminada accusato di stupro: “Mi ha portato a casa e violentata”

next