Un bambino di tre anni è morto schiacciato da una cisterna piena di acqua che è scivolata giù dal carrello sul quale era posizionata. È successo nella serata di mercoledì in una zona rurale di Montesano, sulla Marcellana, in provincia di Salerno. Dalle prime ricostruzioni degli inquirenti, il piccolo si trovava a casa con i genitori che stavano innaffiando il terreno coltivato attorno alla loro abitazione quando è avvenuta la tragedia. Per cause ancora da accertare la cisterna, posizionata su di un carrello trainata da un trattore, è scivolata travolgendo il bambino.

Trasportato d’urgenza all’ospedale di Polla, per lui non c’è stato nulla da fare. La salma è stata posta sotto sequestro, così come l’area dove si è verificata la tragedia, da parte dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lecce, Sinistra Unita appende cartelli “area desalvinizzata”: carabinieri fanno sopralluogo. “Chieste generalità. Volevano intimorirci”

next
Articolo Successivo

Scomparsi Piacenza, la sorella di Elisa: “Lei è ancora viva, questa è la mia speranza. Con Massimo avevano costruito un pollaio”

next