Il forte rumore causato dal ritorno di fiamma in una motocicletta ha causato attimi di panico a Times Square, a New York: molti passanti sono corsi a rifugiarsi nei negozi e nei portoni, fino a che la polizia non ha accertato che non vi era alcun motivo di allarme. L’episodio rivela della psicosi venutasi a creare dopo le recenti stragi di El Paso e Dayton.
Il dipartimento di polizia ha poi twittato: “Non c’è #ActiveShooter in #TimesSquare. Il ritorno di fiamma di una motocicletta di passaggio sembrava un colpo di pistola“. Nel tweet si afferma che il 911 ha ricevuto moltissime chiamate per l’accaduto e si esorta il pubblico a non farsi prendere dal panico: “L’area di Times Square è molto sicura”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Siria, Erdogan pronto a “eliminare i curdi”. Ma nell’area la Turchia è supportata da gruppi jihadisti: “Hanno commesso crimini di guerra”

prev
Articolo Successivo

Migranti, Open Arms: “Entreremo in Italia se dovessimo avere seri problemi”. Salvini: “Provocazione, pronti a sequestrare nave”

next