Tutte a novanta…” e l’immagine effetto vintage di una ragazza ammiccante ritratta a carponi: è quanto si vede sulla locandina pubblicitaria di un evento del Nautic Club restaurant di Marina di Cavallino, in Veneto, che ha scatenato un’ondata di indignazione e proteste. La foto alquanto esplicita è stata pubblicata sulla pagina Facebook del locale per pubblicizzare una serata dedicata alla musica anni Novanta che doveva tenersi sabato scorso ma che è stata poi annullata dagli organizzatori proprio per le polemiche.

“Era una goliardata – si è giustificato il proprietario del locale, Edoardo Lupi, al Corriere – alla fine non abbiamo fatto nulla perché ci siamo resi conto che era equivoca e perché ci sono state proteste, non volevamo offendere nella maniera più assoluta, era una cosa leggera. Volevamo fare una serata con canzoni anni ‘90, ma alla fine siamo tornati sui nostri passi e ora la toglieremo anche da Facebook”.

Il post in questione è stato infatti travolto dai commenti negativi degli utenti, che hanno giudicato la pubblicità come sessista e irrispettosa della figura della donna e hanno segnalato la cosa anche al sindaco di Marina di Cavallino, Roberta Nesto, che ha subito condannato la cosa: “La comunicazione se usata in modo inopportuno dice può scatenare degli effetti contrari a quelli sperati. Bisogna fare attenzione con il linguaggio. E in alcuni casi, prima di postare dei messaggi, è opportuno riflettere”, ha detto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Heidi Klum e il marito Tom Kaulitz fanno il bagno in acque proibite a Capri: rischiano 6mila euro di multa

prev
Articolo Successivo

Netflix cancella la serie “The Oa”, l’annuncio della protagonista: “Quando l’ho saputo ho pianto”

next