Ha aggredito la moglie di 79 anni a martellate nella loro abitazione alle porte di Faenza, nel Ravennate. La donna, portata in elicottero in ospedale in condizioni disperate, è morta poco dopo l’arrivo al Bufalini di Cesena a causa delle gravi ferite riportate. I soccorsi sono stati subito allertati dalla figlia dei coniugi, alla quale il padre, di 87 anni, subito dopo l’aggressione aveva scritto un sms dicendo di volersi togliere la vita. L’uomo dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato. Sono ancora sconosciuti i motivi del gesto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Torino, ingerisce uno spillo di 3,5 centimetri che finisce nei bronchi: salvata 13enne

prev
Articolo Successivo

Roma, 28enne segregata e violentata per tre giorni: si salva lanciandosi dall’auto in movimento. Arrestato l’ex compagno

next