Cresce in altezza l’Audi A1 Sportback e i centimetri in più le valgono il nome di “citycarver”, ovvero fatta per incidere la città. La formula ricorda un po’ quella della Audi allroad, con assetto rialzato e protezioni in plastica grezza per i parafanghi. Tuttavia, qui manca la trazione integrale e ciò giustifica l’inedita denominazione. Più genericamente, la volontà è quella di fare l’occhiolino a quella clientela che ultimamente predilige soprattutto suv e crossover.

Le dimensioni, effettivamente, sono compatibili con lo scenario urbano: sono 404 i centimetri di lunghezza, dissimulati dall’assetto rialzato di 3,5 centimetri. Altri elementi distintivi sono i cerchi di lega specifici, gli scudi metallici dei paraurti (che hanno uno stile dedicato), gli inserti nero lucido su minigonne e passaruota nonché la mascherina frontale ad hoc: componenti che hanno il gusto delle suv della famiglia “Q”. A richiesta l’allestimento S-Line, pensato per esaltare il lato sportivo della vettura.

Quest’ultima condivide la meccanica con le sorelle Volkswagen Polo e Seat Ibiza, da cui eredita la nuova piattaforma modulare MqbA0. Gli interni prevedono strumentazione digitale da 12” e schermo del sistema infotelematico leggermente orientato al guidatore, posto all’apice della console centrale: va da 8,8” a 10,1” a seconda degli allestimenti. In ogni caso l’infotainment può essere connesso alla rete – e sfruttare i servizi Google Earth e Street view – ed è dotato di Apple CarPlay e Android Auto. Il baule è di 335 litri con il divano in posizione d’uso, ma raggiunge i 1090 litri abbattendo lo schienale.

Fra i dispositivi di sicurezza di serie o a pagamento figurano il mantenimento attivo della corsia di marcia da 65 km/h, la frenata automatica d’emergenza e il cruise control adattivo (ACC) che mantiene autonomamente velocità e distanza di sicurezza. In abbinamento al cambio automatico, l’ACC può anche provvedere all’arresto completo del veicolo in caso di incolonnamenti e alle successive ripartenza. Optional la retrocamera.

La gamma motori è ancora da definire ma, verosimilmente, ricalcherà quella della A1 Sportback, comprensiva di unità turbobenzina da 1, 1,5 e 2 litri di cilindrata, con potenze da 95 a 200 Cv. La citycarver sarà ordinabile già dal mese di agosto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Audi Q3 Sportback, il nuovo suv coupé tedesco sarà anche ibrido – FOTO

next
Articolo Successivo

Pagani Huayra Roadster BC, un bolide da 800 cavalli e tre milioni di euro – FOTO

next