Il produttore cinese di smartphone Honor ha annunciato ufficialmente Band 5, un braccialetto per il fitness che, oltre a tracciare l’attività sportiva, monitora costantemente il livello di ossigeno nel sangue. Esteticamente è un fitness tracker come molti altri, con il braccialetto in silicone colorato (nero, blu e rosa) e uno schermo AMOLED da 0,95 pollici stretto e allungato, protetto da vetro 2.5D con il classico pulsante touch per interagire con il software.

Offre le classiche funzioni come il monitoraggio della frequenza cardiaca, del sonno e di 10 modalità sportive tra cui il nuoto. Infatti, come Mi Band 4, anche Honor Band 5 è impermeabile fino a 5 ATM permettendo così l’immersione fino a 50 metri. Gli aspetti interessanti sono la capacità di rilevare sei tipi di disturbi del sonno e di monitorare costantemente il livello di ossigeno nel sangue, una funzionalità rivoluzionaria per questa fascia di prezzo. Ad alimentare tutto c’è una batteria da 100 mAh che dovrebbe assicurare un’autonomia di 12 giorni, inferiore rispetto al valore dichiarato ufficialmente da Xiaomi per il suo Mi Band 4.

Le versioni annunciate sono due: una dotata di chip NFC e una senza. Honor è già presente in Italia con gli smartphone, il che lascia pensare che arriveranno anche i braccialetti fitness. Per chi non volesse attendere, Honor Band 5 è già in prenotazione tramite Amazon Germania, che spedisce anche in Italia, con un  prezzo di 60 euro.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Giubbotto di salvataggio hi-tech per cani da soccorso: trasmette i comandi a distanza con le vibrazioni

prev
Articolo Successivo

I nostri dati anonimi non sono poi così anonimi, dicono gli scienziati dell’Imperial College londinese

next