I cani da soccorso sono fondamentali per salvare vite nelle condizioni difficili che si verificano in caso di catastrofi naturali, incidenti e altro. Non sempre i soccorritori umani possono affiancarli, i ricercatori della Ben-Gurion University of the Negev, in Israele, hanno trovato un modo per dare loro comandi a distanza sfruttando il feedback aptico.

Anche se questo termine è sconosciuto ai più, quasi tutti conoscono bene l’effetto che fa. È la vibrazione che si percepisce al tatto in risposta a comandi specifici azionati. Ad esempio, è quello che si verifica quando lo smartphone vibra dopo avere selezionato uno dei tasti funzione. Il ricercatore Yoav Golan e i colleghi hanno pensato di modificare il giubbotto di salvataggio che indossano i cani da soccorso per fare in modo che possa rispondere a sollecitazioni come la vibrazione aptica. Sostituisce i comandi vocali, i segnali visivi o il fischietto, nelle situazioni in cui l’animale non potrebbe sentirli o vederli.

 

Il cane apprende tramite addestramento il significato di sequenze specifiche di vibrazioni, e durante le operazioni di soccorso esegue i comandi comunicati in questa modalità. Il giubbotto, in dettaglio, integra quattro motori a vibrazione, ciascuno dei quali può essere controllato separatamente. “I motori sono programmati per eseguire schemi di vibrazione preimpostati, basati su un segnale di ingresso proveniente da un telecomando” spiega Golan.

I ricercatori hanno poi usato il prototipo per addestrare i cani ad apprendere questo tipo di comando. “Abbiamo insegnato a un cane quattro comandi con segnali tattili, eliminando intenzionalmente qualsiasi significato spaziale”, spiega Goland. L’esperimento ha dimostrato che i cani sono perfettamente in grado di apprendere questo tipo di comunicazione e di rispondere con l’azione desiderata. Ad esempio, hanno ruotato su sé stessi e fatto “marcia indietro” rispondendo alle rispettive sollecitazioni.

Foto: Jonathan Atari

 

Il prossimo passo nella ricerca è di testare questa tecnologia su un ampio numero di cani di razze, età e contesti di allenamento differenti, per comprendere la velocità con cui possono apprendere i comandi aptici, quali tipi di comandi sono più facili da distinguere e se una pelliccia più o meno folta possa cambiare la percezione delle sensazioni ricevute.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Treni, Trenitalia fa causa alla app da 3 milioni di utenti che aggrega orari, ritardi e prezzi: “Uso dei dati non autorizzato”

prev
Articolo Successivo

Honor Band 5 è il braccialetto fitness che monitora il livello di ossigeno nel sangue

next