Aumenta la grande attesa per la tappa palermitana, l’ottava del #RIL con una vagonata di ospiti.

E la domanda che mi fanno gli amici, mentre scrivo, adesso…  è: “Ma sarà bello?”

E io rispondo, “sarà una figata, comunque sia!”.
Ingresso gratuito, festa con un sacco di artisti tutti insieme come un festival che nessuna produzione regionale potrebbe permettersi e volete lamentarvi anche?
Se non vi piace l’occasione potete serenamente stare a casa, andare in piscina o in altre mille occasioni che ci saranno a Palermo e nel resto della Sicilia dove non saranno presenti Ghali, Il Volo, Fiorella Mannoia, Mahmood, Achille Lauro, Irama, Nek, Paola Turci, Fabrizio Moro, Benji e Fede, The Giornalisti, Takagi & Ketra con Giusy Ferreri, tutti accompagnati dalla Mediterranean Orchestra diretta dal M° Bruno Santori; e ancora il dj set di Marcelo Burlon che per 30 minuti prima dell’inizio del concerto spingerà la sua selezione.

Non può mancare il mitico Saturnino che al basso farà suonare le note epiche ufficiali di ogni suo intervento a #RIL.

Tra alcune delle chicche, nel preshow Giulia Penna presenterà “Shake”, pronuncia pure “Sciache!” da presabbene romana de Roma Est, pubblicato il 10 giugno e che ovunque nelle piattaforme digitali ma guardatevi il video girato sulle spiagge liguri di Lerici, citazionismo oltremodo omaggiato alle Bangles.

In tutto questo so già che moltissimi accorreranno da ogni parte per riascoltare Mika che ormai è più italiano che altro e per Radio Italia World si conferma sia umanamente che artisticamente ormai facente parte della famiglia di Radio Italia.

Ho sempre adorato fare radio e Radio Italia non smette di essere in primis “RADIO”, quell’attitudine di team che scende in piazza e porta il mondo dietro il microfono agli occhi, alle orecchie e al cuore di tutti.

Ah, no, non è un marchettone questo, è semplicemente che da palermitano, sono felice di eventi privati organizzati nella mia città. Ognuno è libero di partecipare o meno, di esserci o restare a casa… ma, come alcuni amici hanno scritto alle domande fatte sul mio profilo Instagram @othellotheman alla richiesta di un parere in merito all’evento: “Passo avanti per la città. Com’è stato la riapertura del Velodromo. I concerti e la musica salveranno PA!” (Giovanni SK8)… altre opinioni che ritengo sane, alla domanda “per chi verresti?”: “per Achille Lauro solo se fa la roba vecchia” (GrVtta), o “3/4 artisti che mi interessano, per il resto No Comment!”; Gabriele dice: “Bell’evento ma c’è poco rap!”, Salvo: “Dell’evento non ho molto da dire ma ben vengano questi eventi per la nostra città” e per finire cito Aurora che dice “Per Mahmood solo per fare il famoso Clap Clap, insieme a lui … auhauhau, anche Fabrizio Moro merita!”

Vi racconterò come sarà stato dopo averlo vissuto, quindi, intanto, vi auguro un buono show dal vivo o se vorrete seguirlo in TV e n radio, spippolate su qualunque motore di ricerca.

Per tutte le disposizioni di sicurezza vi suggeriamo di dare un occhio a questo link

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La Iena scatenata all’All You Can Eat. Nicolò De DeVitiis a FQMagazine: “Con una storia d’amore in salsa indie lotto tra i tormentoni estivi”

prev
Articolo Successivo

Radio Italia Live, trionfo a Palermo tra il bacio di Achille Lauro al produttore e uno scivolone della Mannoia sul palco

next