Era fermo alla pensilina di Sicignano degli Alburni, in provincia di Salerno, e stava aspettando l’autobus per Napoli lo attendevano le riprese della serie tv “Un posto al Sole” dove interpreta il ruolo del vigile Cotugno quando è stato vittima di una brutale aggressione. A raccontarlo su Facebook è stato lo stesso Walter Melchionda: “Devo partire per Napoli ore 5,30 del mattino, mi fermo davanti al bar per aspettare il pullman, ero solo arrivano una decina di extracomunitari ubriachi iniziano a guardarmi e ridere, uno si avvicina mi tira uno schiaffo e ridendo mi insulta ‘quan’ è bell u dottor’, me ne tira un altro”, ha raccontato l’attore.

Lui però non ha reagito: “In quel momento per fortuna non ho fatto prevalere il mio istinto di reagire, ho avuto un autocontrollo pensando che se avessi reagito probabilmente per me era la fine mi avrebbero massacrarti di botte,a quel punto mi sono alzato piano piano e me ne sono andato,ma loro tutti soddisfatti a ridere e insultarmi …la prima volta che mi è capitato..una brutta esperienza veramente la prima volta che ho avuto paura… io non sono razzista assolutamente sono per l’integrazione..quindi queste persone vanno integrate e non rinchiusi nei ghetti...E verificare se tra di loro ci sono delinquenti…immaginate se al posto mio era una ragazza che andava a scuola…”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Natalia Aspesi: “Sono una vecchia strega che fantastica ogni genere di crudeltà contro Salvini e Di Maio”

next
Articolo Successivo

Andrea Camilleri ricoverato in rianimazione per un arresto cardiaco: “Le sue condizioni sono critiche”

next