Un’altra incursione spettacolare quella di Roberto Bolle che ieri sera, dopo aver incantato il Teatro degli Arcimboldi con il suo Gala, è corso intorno alle 23 alle Colonne di San Lorenzo dove si stava svolgendo un’affollatissima serata di swing all’insegna sempre di OnDance, realizzata in collaborazione lo storico locale Spirit de Milan.

Mano per mano con la ballerina della Scala, Antonella Albano, ha attraversato la folla di persone radunate a ballare e ha iniziato una performance sulle note di Effervescent Blues. Alla fine, acclamatissimo da un pubblico ancora stupito, sempre sorridente si è allontanato.

OnDance 2019 è, con questa serata, giunta quasi alla sua conclusione, ma la danza è ancora protagonista della città durante il weekend con un intenso calendario di open class al Teatro Burri, un Gala spettacolo agli Arcimboldi e poi il gran finale in piazza Duomo domenica sera, con ospiti, oltre alla grande danza di Roberto Bolle, Roberto Vecchioni, Mahmood, Serena Rossi e il violinista Alessandro Quarta. Conduce, con la sua ironia, Geppi Cucciari.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Uomini e Donne, morto Fabiano Vitucci, ex corteggiatore

prev
Articolo Successivo

Marco Carta arrestato per furto: non è il solo concorrente di talent a finire nei guai con la giustizia. Ecco i casi più eclatanti

next