Le hanno paragonate alle principesse Disney per i loro look fiabeschi e sono state le protagoniste indiscusse della finale di Amici su Canale 5: stiamo parlando di Ilary Balsi, Silvia Toffanin, Loredana Berté, Alessia Marcuzzi e Michelle Hunziker. Con le loro battute e i loro siparietti divertenti hanno conquistato la scena, facendo divertire molto il pubblico a casa e in studio, soprattutto Ilary Blasi e Silvia Toffanin. La prima, più peperina e spontanea, si è lasciata infatti andare a commenti esilaranti sulle esibizioni dei concorrenti del talent, con la Toffanin che cercava invece di tenerla a freno. “Bellissimo Maria, ho ricevuto un cubo in faccia – ha esclamato Ilary dopo una coreografia a tinte hot di Rafael Quenedit Castro -. Dai è una serata fra amiche e queste cose si dicono. Ci siamo tutte ringalluzzite. Il ballo è coinvolgente, ti balla tutto, anche gli occhi“. “Calmati Ilary”, le ha detto sorridendo l’amica Silvia.

Ma la Blasi non si è fermata qui e non ha risparmiato commenti e battute esilaranti, riscuotendo l’approvazione e l’entusiasmo del pubblico. Ad un certo punto però, le è arrivato un messaggio che l’ha gelata: a scriverlo è stato il marito Francesco Totti. Ilary ha infatti tirato fuori il suo smartphone e, mostrandolo, ha detto: “Francesco mi ha mandato un messaggio: ‘Solo tu fai la deficiente’“.  Silvia Toffanin è scoppiata subito a ridere e neanche Maria De Filippi è riuscita a trattenersi. Ma non è finita qui. La puntata è infatti andata avanti come da copione, le battute sono continuate e ad un certo punto Totti ha scritto ancora alla moglie: “Ma questo non si può leggere”, ha detto Ilary visibilmente imbarazzata. E anche l’amica le ha consigliato di non leggerlo in diretta, “ma la situazione sta degenerando”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gaetano Curreri, il cantante degli Stadio cade sul palco: concerto interrotto, “è stata una brutta caduta”

prev
Articolo Successivo

Domenica In, Mara Venier a Renzo Arbore: “Mi hai tradita con le ballerine. Ora puoi dirlo”. Ma lui la gela così

next