Rendimenti stabili nelle aste con cui martedì mattina il Tesoro ha collocato titoli di Stato per 6,5 miliardi di euro. La terza tranche del Btp a 5 anni, con scadenza 2024, ha avuto richieste per 3,8 miliardi di euro a fronte di un importo assegnato di 2,5 miliardi di euro e un rendimento salito di 1 centesimo da 1,71 all’1,72%. Il Btp a 10 anni, quinta tranche, ha visto richieste per 4,184 miliardi e un importo assegnato di 3 miliardi con un rendimento calato dal 2,61% al 2,59%.

In più il ministero ha assegnato in asta la settima tranche del Ccteu scadenza 2025 per 1 miliardo a fronte di richieste per 1,88 miliardi. Il rendimento è sceso all’1,77% con un calo di 5 centesimi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Antitrust, multe per 2,2 milioni di euro a Vodafone, Wind e Fastweb: “Discriminati conti corrente esteri per i pagamenti”

next
Articolo Successivo

Sole 24 Ore, sì dell’assemblea degli azionisti all’azione di responsabilità per ex vertici

next