Rendimenti stabili nelle aste con cui martedì mattina il Tesoro ha collocato titoli di Stato per 6,5 miliardi di euro. La terza tranche del Btp a 5 anni, con scadenza 2024, ha avuto richieste per 3,8 miliardi di euro a fronte di un importo assegnato di 2,5 miliardi di euro e un rendimento salito di 1 centesimo da 1,71 all’1,72%. Il Btp a 10 anni, quinta tranche, ha visto richieste per 4,184 miliardi e un importo assegnato di 3 miliardi con un rendimento calato dal 2,61% al 2,59%.

In più il ministero ha assegnato in asta la settima tranche del Ccteu scadenza 2025 per 1 miliardo a fronte di richieste per 1,88 miliardi. Il rendimento è sceso all’1,77% con un calo di 5 centesimi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Antitrust, multe per 2,2 milioni di euro a Vodafone, Wind e Fastweb: “Discriminati conti corrente esteri per i pagamenti”

next
Articolo Successivo

Sole 24 Ore, sì dell’assemblea degli azionisti all’azione di responsabilità per ex vertici

next