Solo qualche giorno fa a scoperto chi sia la sua “vera” mamma e ora, a sorpresa, Paola Caruso ha annunciato di aver trovato anche il suo padre biologico. L’annuncio è arrivato in un’intervista al Corriere della Sera, dove ha rivelato di esser riuscita a risalire anche a lui: si tratta di un ex calciatore che ha giocato nel Catanzaro tra il 1984 e il 1985. “So chi è. So che non ha figli, quando sarà il momento dirò chi è. Dopo tutto quello che ha fatto Barbara D’Urso per me mi sembra giusto dirlo in una delle sue trasmissioni”, ha detto la Caruso al Corriere. 

Subito su Twitter è incominciato il toto-nome del possibile padre e i più gettonati sono Giuseppe Lorenzo, ex bomber del Catanzaro che si è trasferito nella Sampdoria nel ’85 (anno in cui è nata la Caruso) e Giorgio Boscolo, centrocampista, che lasciò la Calabria nell’estate del 1984 per trasferirsi all’Asti.

Paola Caruso scoprì di essere stata adottata quando era adolescente. Come ha raccontato, a rivelarle il tutto fu proprio una sua amica: “Solo a 14 anni anni ho scoperto di essere stata adottata, per me fu uno shock. I miei genitori non mi avevano detto niente, fu una mia amica a rivelarmelo, anche lei era stata adottata. Un giorno stavamo litigando e me lo disse – ha spiegato -. Non mi volevano dare spiegazioni. Più avanti l’ho capito, avevano paura di perdermi, appena affrontavo l’argomento si chiudevano nel silenzio. Oggi se mi metto nei loro panni li capisco. Io ero piccola e ci misi 10 anni a metabolizzare questa storia”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Scopre di essere andato a letto con una trans: la uccide e poi ne “cucina” alcune parti del corpo

prev
Articolo Successivo

Izabella Nilsson Jarvandi, ecco chi è l’anti-Greta Thunberg che si batte contro l’immigrazione e l’ideologia gender

next