“Come al solito ci sono degli imbecilli, come ci sono nella vita quotidiana. Non è che bisogna star lì a pensar tanto, è una cosa molto semplice: bisogna cacciarli a vita, non basta dare un anno o due”. Lo ha detto il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri dopo il successo ottenuto sul Cagliari in merito agli ululati razzisti successivi al raddoppio, con esultanza polemica, di Moise Kean. “Dire chi ha ragione, chi non ha ragione non serve a niente – ha aggiunto ai microfoni di Sky Sport – Servono delle telecamere, vanno presi e cacciati. Il problema è che non vogliono farlo, è una cosa diversa”. Allegri ha poi tirato le orecchie al suo attaccante. “La maturazione di un giocatore passa da questo, dall’evitare certe esultanze, bisogna avere gran rispetto dell’avversario – ha sottolineato – Ci vuole grande intelligenza in queste cose, Blaise ne ha avuta. In quei momenti va fatta l’esultanza, non bisogna andare a istigare, in ogni caso non è giustificabile quanto è successo”.

“La migliore risposta al razzismo”. Così su Instagram l’attaccante della Juventus, Moise Kean, a poche ore dai fischi di Cagliari e da qualche ‘buu’ razzista di cui è stato vittima durante il match con i sardi. Il 19enne attaccante vercellese pubblica anche due foto, una con la sua esultanza dopo il gol del 2-0 che ha messo in cassaforte il successo bianconero e un’altra con l’amico e compagno di squadra Blaise Matuidi che guarda male i tifosi cagliaritani che fischiano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’allenatore all’arbitro donna: “Faccia le pulizie o stia in cucina, purché non stia in un campo di calcio”

next
Articolo Successivo

Salvini continua a criticare Gattuso. Dopo il Viminale vuole prendersi anche il Milan

next