Quasi 20 minuti di contestazioni (nel video, un riassunto di quello che è successo), ovvero la durata complessiva dell’intervento dal palco di Villa d’Agri (Potenza), nei confronti del leader della Lega, Matteo Salvini: cori, striscioni e cartelli di un gruppo di persone che ha criticato il ministro dell’Interno. Lui, in Basilicata in vista delle elezioni regionali del 24 marzo, li ha provocati: “Non ci sono più i contestatori di una volta. Non vi si sente. E basta farvi le canne“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Tav, De Luca: “Clausola dissolvenza? A sentire i grillini pare un’operazione alla Giucas Casella. Governo sembra pollaio”

next