Nintendo ha oggi annunciato l’arrivo di due nuovi titoli RPG della saga Pokémon per Nintendo Switch, che vedranno gli “allenatori” vecchi e nuovi avventurarsi nella regione di Galar nel percorso per ottenere il titolo di Campione.

Galar è una nuova regione che vede un misto di paesaggi, da zone rurali a città moderne, ma anche picchi innevati. Nuova regione vuol dire anche nuovi Pokémon, tra cui i tre che i giocatori potranno scegliere all’inizio della loro avventura: Grookey, un Pokémon/scimmia d’erba, Scorbunny, un Pokémon/coniglio di fuoco e Sobble, un Pokémon/lucertola acquatico.

Dalle prime immagini disponibili, i due nuovi giochi sembrano effettuare un ulteriore passo avanti per quanto riguarda il reparto grafico rispetto ai due Let’s Go, nonostante i limiti posti dall’hardware della console di Nintendo. Pokémon Spada e Pokémon Scudo saranno disponibili a fine del 2019, maggiori dettagli saranno forniti dalla casa giapponese nei mesi a venire.

 

Fonte immagini: Nintendo

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kaspersky lavora alla sicurezza dei dispositivi medici connessi alla rete

next