Cool & kitsch

Palmares della grazia a Paola Turci. Elegante, minimal, strachic: una vera regina. E sia detto con grande ammirazione, decolleté invidiabile. L’altra signora del Festival è Anna Foglietta: anche se è comparsa solo venerdì sera in puntata, la conduttrice del Dopofestival si candida a un ruolo di maggior rilievo l’anno prossimo. E’ bellissima, spigliata, si butta. Funziona anche quando azzarda battute un po’ banali sulla politica (ha bisogno di autori più sofisticati) e gesticola un po’ troppo. Imperdonabile la scelta del vestito di venerdì sera: un’inutile mortificazione della sua innata classe.

Sanremo 2019, le pagelle di Silvia Truzzi: sul podio del cattivo gusto Il Volo. Anna Ferzetti con tale Motedoro male al PrimaFestival

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2019, la classifica finale: solo quarta Loredana Berté, ultimi Nino D’Angelo e Livio Cori

prev
Articolo Successivo

Sanremo 2019, Save Claudio Bisio: ecco perché il conduttore non merita questo trattamento da “ultimo della classe”

next