E se dovendo scegliere chi odiare decidessimo, per par condicio, di odiare la mafia almeno quanto i migranti? E i camorristi almeno quanto la Juventus? E gli evasori almeno quanto i clochard? E i corrotti almeno quanto Renzi? Se proprio dobbiamo odiare qualcuno, scegliamo il meglio. Oppure – se non ne siamo capaci – ritiriamoci dalla gara e scegliamo di odiare gli odiatori.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Luca e Paolo i nuovi epurati? Da ridere. Se Freccero alza il calice di Luttazzi, ma sotto il tappeto nasconde Sangiuliano

next
Articolo Successivo

Giornalisti de l’Espresso aggrediti, chi manganella e chi guarda. La replica di Franco Gabrielli

next