Il passato da attrice di Meghan Markle è cosa nota ma cosa succederebbe se la bella Duchessa del Sussex tornasse nuovamente sul set? I produttori di “Suits” vorrebbero infatti che la moglie del principe Harry partecipasse per l’ultima volta alla serie e, secondo il giornale inglese Mirror, la NBC Universal sarebbe disposta a pagare molti milioni di dollari. Si tratterebbe di un cameo di pochi minuti girato nel Regno Unito in mezza giornata per non togliere tempo ai suoi impegni istituzionali.

La gravidanza della duchessa non rappresenterebbe un problema ma potrebbe essere prevista dalla sceneggiatura, visto che nell’ultimo episodio della settima stagione il pubblico ha assistito proprio alle nozze di Rachel Zane, il personaggio interpretato dalla Markle, con Mike Ross (Patrick J.Adams).  L’attrice-duchessa in questi mesi ha mostrato un legame piuttosto debole con il protocollo reale accetterà l’offerta rompendo le regole ancora una volta?

Al momento si tratta solo di un’ipotesi, non è arrivato nessun commento ufficiale ma se andasse in porto si tratterebbe di un grande colpo di marketing televisivo. E’ opportuno ricordare che un effetto Meghan sulla serie c’è già stato nei mesi scorsi, quando è stato trasmesso l’ultimo episodio il 25 aprile 2018 mancava meno di un mese al Royal Wedding e la produzione ha ottenuto molti introiti grazie a un merchandising ad hoc.

Il compenso, stando ai diversi rumors, si aggirerebbe intorno ai 6 milioni di dollari e quasi sicuramente sarebbe devoluto in beneficienza. Intanto il coprotagonista Patrick J Adams, marito della Markle nella serie, ha deciso di lasciare il telefilm: “Ho pensato che sarebbe stato meglio vederli andarsene verso il tramonto insieme piuttosto che soffrire per un loro distacco o trovare una scusa che giustificasse il motivo per cui Mike rimane improvvisamente senza la sua Rachel. Penso che questi due personaggi si meritino un addio insieme”. Ci sarà? Come reagirebbe la Regina Elisabetta?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

“Marco Baldini da fallito a milionario con i Bitcoin” è una fake news. Lui: “Tutto falso non abboccate, è una truffa”

prev
Articolo Successivo

La Dottoressa Giò, chi avrà un ruolo da protagonista nella fiction con Barbara D’Urso? Sua sorella, Eleonora

next