Il 7 e l’8 gennaio sono state proclamate due giornate di sciopero nazionale dei docenti e del personale Ata proclamato dal sindacato Saese. A darne notizia è il ministero dell’Istruzione in una nota. Le due giornate di mobilitazione riguardano tutto il personale docente e Ata, a tempo indeterminato e determinato, atipico e precario in servizio in Italia e nelle scuole e nelle istituzioni italiane all’estero. Lo sciopero è stato indetto dal sindacato Saese per manifestare la sua “totale contrarietà ai provvedimenti politico legislativi del governo in ambito scolastico”, come si legge nel comunicato diffuso dalla sigla. Saese chiede al Miur di “iniziare una vera propria guerra contro la corruzione nell’edilizia scolastica“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Spese di sostegno per gli alunni disabili: i numeri sono questi e sono scandalosi

prev
Articolo Successivo

Normale di Pisa, 287 accademici firmano appello per unirsi alla Federico II di Napoli: “Proposta di crescita per il Sud”

next