Il presidente Sergio Mattarella ha ascoltato le nostre richieste e ha conferito la medaglia al valor civile a Roxana Roman, proprietaria del Roxy Bar, un gesto di buon auspicio alla fine di questo controverso anno. Qualcuno forse ricorderà la storia di questo locale, della periferia di Roma, devastato dal raid dei Casamonica che non avevano risparmiato neanche una ragazza disabile, presente nel bar al momento dell’aggressione. Le forze dell’ordine erano intervenute tempestivamente grazie al fatto che la proprietaria, Roxana, aveva prontamente denunciato gli aggressori, un gesto di grande coraggio in una zona dove normalmente vige l’omertà.

Lo avevo raccontato in un mio precedente post, suggerendo anche di contrapporre alla protervia e arroganza della criminalità organizzata la solidarietà dei cittadini “adottando” il bar, frequentandolo assiduamente anche per consentire alla proprietaria di avere i fondi sufficienti per la riparazione dei danni.

Poi, dopo essere andato a parlare di persona con la proprietaria chiedendole se fosse d’accordo, avevo avviato una petizione online spiegando che Roxana aveva dimostrato che basta un gesto semplice, la denuncia, per contrastare la criminalità dilagante. E chiedendo al Presidente della Repubblica di conferirle una medaglia al valore civile, per sottolineare il suo semplice coraggio.

Alla petizione hanno aderito più di 50mila persone, grazie anche al sostegno dei Verdi, firme che poi sono state consegnate allo stesso Presidente della Repubblica. Poi, nei giorni scorsi, la buona notizia: il presidente Mattarella ha assegnato anche a Roxana Roman l’Onorificenza al Merito della Repubblica Italiana per “aver compiuto un gesto esemplare di legalità”.

Questo è uno dei momenti da assaporare, in cui ti rendi conto che quando la società civile si mette in moto ed esprime coraggio e solidarietà riesce a realizzare cose impensabili. Sembra un bel racconto, ma è la verità. Una piccola luce con la quale finire bene questo anno e iniziare il 2019 con la certezza che anche piccoli gesti quotidiani, se eseguiti con coerenza e coraggio, possono cambiare anche le situazioni peggiori. Auguri.