È stato fermato, dalla polizia della contea di Fiume Tana, uno dei tre uomini ritenuti i rapitori della volontaria italiana Silvia Romano, sequestrata lo scorso 20 novembre a Chakama, nella contea di Kilifi, in Kenya. Lo riferisce l’edizione online del quotidiano Daily Nation citando una fonte della polizia. Il comandante regionale, James Akoru, ha confermato che l’azione è avvenuta domenica sera, attorno alle 19, nella località di Bangale.

Nell’operazione “sono stati recuperati un fucile AK-47, due riviste e circa cento pallottole“. La polizia non ha specificato dove sia detenuto il sospetto. Ibrahim Adan Omar era ricercato con altre due persone ancora a piede libero, Yusuf Kuno Adan e Said Adan Abdi. Su di loro c’è una taglia di un milione di scellini (circa 850 euro) per chiunque fornisca informazioni utili alla cattura.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’Africa non è povera, anzi. Ma le multinazionali le stanno rubando tutta la ricchezza

next
Articolo Successivo

Saleem, il giornalista pakistano torturato e ucciso nel 2011 per le sue inchieste: “Su questa vicenda è calato il silenzio”

next