Anche se ci sembra strano, perché forse non ci facciamo più caso, nel nostro Paese risiede il Papa, e anche se ci sembra strano, perché forse non ci facciamo più caso, il Papa si definisce il Vicario di Cristo in terra. Anche se ci sembra strano, la stragrande maggioranza di noi italiani si dichiara di religione cattolica. E anche se ci sembra strano nei testi evangelici è annunciato il Bene e il Male. Il Dio, signore delle Virtù, e il Demonio, o Satana, possente forza dell’oscurità. E anche se ci sembra strano, chi accoglie la fede cattolica dovrebbe lottare incessantemente con la sua pratica quotidiana perché il bene sconfigga il male, respinga il demonio (o Satana).

Anche se ci sembra strano c’è chi, credendo al Dio del bene, re dell’Universo, pensa che esista Satana, come gli hanno detto fin da piccolo. E lo mette anche per iscritto in un libro, come ha fatto Cristiano Ceresani. Il quale non solo è un fervente cattolico, ma anche il capo di gabinetto del ministro per la Famiglia Lorenzo Fontana, leghista e cattolico integralista. Ma, anche se ci sembra strano e forse ci delude, in questo caso né Fontana né la Lega hanno responsabilità alcuna. Ceresani pensa quel che molti degli italiani, se davvero avessero la fede che dicono di professare, dovrebbero credere. E il fatto che – parlando dei mutamenti climatici – abbia richiamato, da un punto di vista teleologico, Satana per illustrare le ragioni che portano l’uomo a distruggere il Creato, non dovrebbe spingerci a ironizzare ma a ricordarci che, al tempo in cui andavamo a catechismo, il pericolo del demone era tra le nostre quotidiane afflizioni. Solo che loro l’hanno dimenticato, e Ceresani no (tra l’altro è uno stimato consigliere parlamentare, ha guidato lo staff di segreteria della presidenza Gentiloni, ed è stato chiamato nei precedenti governi di centrosinistra).

I social zeppi di battute sull’età del Medioevo al governo. Quando l’ignoranza è tanta, e la strumentalità delle prese di posizione così evidente, verrebbe voglia, anche da chi – come chi scrive – non crede a Dio, figurarsi alla Lega, di applaudire Ceresani. Almeno sa di quel che parla.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Primarie Partito democratico, caro Marco Minniti non si corre solo quando si vince

prev
Articolo Successivo

L’istantanea – L’immondizia brucia. Pecunia non olet

next