Volkswagen Group Italia, nella persona dell’ad Massimo Nordio, ha consegnato alla Polizia di Stato di Milano una e-up!, l’utilitaria a emissioni zero del marchio tedesco. Un mezzo particolarmente utile per presidiare le aree pedonali del centro cittadino, date le misure contenute del veicolo e la sua propulsione elettrica: il motore è da 60 kW e la batteria agli ioni di litio garantisce un’autonomia fino a 160 chilometri. Nel consegnare le chiavi della e-up! al Questore Marcello Cardona, Nordio ha dichiarato: “Dal 2015 abbiamo consegnato alla Polizia di Stato oltre 1.800 vetture tra Volkswagen Passat, Seat Leon, Škoda Octavia e Superb e Volkswagen Crafter, a conferma del legame speciale tra il Gruppo Volkswagen e il nostro Paese. Dopo la consegna delle e-up! alla Polizia di Roma avvenuta a dicembre del 2016, questa è un’ulteriore occasione che consolida una partnership di valore e che testimonia il nostro impegno e la nostra volontà di espandere la mobilità elettrica in Italia. Il fatto che la prima vettura elettrica della Polizia di Milano sia un modello del nostro Gruppo mi rende particolarmente orgoglioso”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Francesco Totti sceglie il super suv Lamborghini Urus (a noleggio)

prev
Articolo Successivo

Alpine A110 è la sportiva dell’anno per la rivista BBC TopGear

next