“La scorta? Gliela raddoppio, non sia mai che poi gli torcono un’unghia e la colpa è mia”. È il commento, sarcastico, del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, su Roberto Saviano e la polemica sulla sua protezione da parte delle forze dell’ordine. Il leader della Lega era a Milano alla presentazione del nuovo libro di Lilli Gruber, Inganno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bolzano, la Svp dice sì al matrimonio di convenienza con la Lega: rottamato il Pd nel segno del pragmatismo verso Roma

next
Articolo Successivo

Manovra, Salvini: “Nessun nuovo documento all’Ue. Quota 100? I soldi ci sono, forse anche troppi”

next