Anticipare i pensionamenti per facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. È questo il terremo di scontro tra l’ex ministro Pier Carlo Padoan e l’attuale ministro dell’Economia in commissione Bilancio a Montecitorio. Padoan incalza Tria sulle previsioni ottimistiche di Di Maio e Salvini, secondo i quali per ogni pensionamento più di un giovane entrerà nel mercato del lavoro e il ministro dell’Economia è costretto ad ammettere: “Non ci sono prove e stime che attestano con sicurezza che ci sarà questo tasso di sostituzione, che dipende da impresa a impresa, dal settore produttivo a settore produttivo – ed ha aggiunto – dopo l’introduzione di Quota 100 se il turnover fosse uno a uno sarebbe un grande effetto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav, Pd: “La commissione che fa analisi costi-benefici mai esistita”. Ma il Mit: “Falso, sono al lavoro e presto risultato”

next