Centinaia di chili di eroina erano nascosti all’interno di container provenienti dall’Iran arrivati al porto di Genova. Li ha scoperti la Polizia assieme all’Agenzia delle Dogane, al termine di una lunga indagine che ha portato a compiere il più grande sequestro di eroina degli ultimi venti anni: 270 chili di droga pronti per essere immessi sul mercato. L’operazione, coordinata dalla Dda, è nata dallo scambio di informazioni tra la Direzione centrale per i servizi antidroga e il Servizio centrale operativo (Sco).

Una volta sequestrata la droga, la Polizia ha organizzato ed eseguito la prima consegna controllata dell’eroina fuori dall’Italia: sotto il coordinamento del Servizio di cooperazione internazionale di polizia e di Eurojust, sono state coinvolte le forze dell’ordine e le autorità giudiziarie di Svizzera, Francia, Belgio ed Olanda, dove l’operazione si è conclusa con l’arresto di due persone.