A parlare è Giulia Sarti, parlamentare del Movimento 5 Stelle, al microfono del giornalista Luca Sommi nel corso di “Punto esclamativo”, il primo talk politico in diretta su Facebook. “Abbiamo uno statuto che dice: ‘in caso di condanna in primo grado per determinati reati le dimissioni dall’incarico sono un atto dovuto’”. Incalza Sommi: “Se il 10 novembre dovesse essere condannata la sindaca di Roma Virginia Raggi cade la giunta?” e per Giulia Sarti la risposta è una sola: “Andrebbe tutto in mano ai garanti del M5S e poi la decisione verrebbe presa, ma sarebbe un atto dovuto, e un comportamento dovuto”.

“Punto esclamativo” è una produzione Loft, ogni mercoledì in diretta Facebook.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Enigate, arriva in libreria il nuovo libro inchiesta di Claudio Gatti sulle tangenti internazionali che l’Ente pubblico è accusato di aver pagato

next
Articolo Successivo

La Confessione, Oscar Farinetti su Nove: “Renzi? Un fuoriclasse. Non ha lasciato la politica dopo il referendum? Però si è dimesso”

next