Rendimenti in forte rialzo nell’asta con cui il Tesoro venerdì ha collocato titoli per 4 miliardi di euro. Nell’asta di Ctz a 24 mesi sono stati assegnati 3 miliardi, il massimo in offerta, con un rendimento dell’1,626% in rialzo di 91 punti sull’asta del 25 settembre scorso. La domanda è stata pari a 5,47 miliardi. Nella seconda asta di Btp-I a 10 anni sono stati assegnati 996,1 milioni di euro (vicino al massimo di un miliardo) ma con un rendimento salito al 2,34% in rialzo di 78 centesimi sull’emissione di fine luglio. Piuttosto bassa la domanda, pari a 1,378 miliardi.

Sui mercati la giornata è stata all’insegna del nervosismo in attesa del giudizio sul rating dell’Italia da parte di Standard & Poor’s, atteso per stasera. In altalena per tutta la giornata lo spread tra Btp e Bund tedeschi: dopo aver aperto a 313 punti base è tornato ad allargarsi e ha superato i 318 ma nel pomeriggio ha ripiegato per chiudere a 309 punti. In negativo Piazza Affari, appesantita dalle forti perdite del settore bancario. La Borsa milanese ha archiviato la seduta lasciando sul terreno lo 0,7 per cento.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mercati, all’indomani della bocciatura comunitaria lo spread va a 321 punti: il Btp a 10 anni paga il 3,6%

next
Articolo Successivo

Spread in discesa dopo S&P: chiude sotto i 300 punti. Piazza Affari in recupero trascinata dai titoli bancari

next