Fra sette anni il 50% delle Volkswagen vendute avrà carrozzeria suv: ne è fermamente convinto il costruttore tedesco, che entro quella data offrirà globalmente 30 modelli a ruote alte, di cui alcuni destinati specificamente al mercato americano, latinoamericano e cinese.

Nel frattempo, in Europa debutta la nuova T-Cross, inedito sport utility di taglia urbana: è lungo 4,11 metri, 12 cm in meno della T-Roc – che è già stata scelta da 130 mila clienti – da cui eredita la piattaforma costruttiva “Mbq A0”, la stessa della Polo (rispetto a cui l’ultima nata in casa VW è più lunga di 5,4 centimetri).

A livello stilistico la T-Cross presenta una calandra che incorpora i gruppi ottici, mentre in coda figura una fanaleria a tutta larghezza, racchiusa sotto un unico elemento brunito. All’interno l’impostazione è quella della Polo, con strumentazione tachimetrica digitale affiancata dal touchscreen del sistema infotelematico da 8”.

I tecnici della casa assicurano che il passo lungo 2,56 metri (3 cm in meno della T-Roc), garantisce una buona abitabilità interna. Grazie al divano posteriore che può scorrere di 14 centimetri, il bagagliaio ha una volumetria che oscilla da 385 a 455 litri: abbattendone lo schienale, il vano di carico arriva a 1.281 litri.

La gamma motori della T-Cross si articola su un tre cilindri turbobenzina da un litro, proposto in due livelli di potenza, 95 e 115 Cv. Per chi fa molti chilometri c’è il quattro cilindri turbodiesel 1.6 TDI da 95 Cv. Tre gli allestimenti: Urban, Style e Advanced, a cui si possono aggiungere i pacchetti “design” e lo sportivo “R-Line”. Disponibile con la sola trazione anteriore, la vettura può essere ordinata anche col cambio automatico DSG a 7 marce.

Curata la dotazione di sistemi elettronici di ausilio alla guida di serie: si va dal rilevatore di stanchezza del conducente al sistema di monitoraggio della distanza “Front Assist” con riconoscimento pedoni e funzione di frenata autonoma di emergenza City. Fa parte del corredo l’assistente al mantenimento di corsia “Lane Assist” e quello per il cambio corsia con rilevamento dell’angolo cieco. A richiesta il cruise control adattivo ed i fari led.