Bagarre infuocata a L’Aria che tira (La7) tra il sindacalista Giorgio Cremaschi (Potere al Popolo) e il deputato Pd, Andrea Romano. Cremaschi obietta al precedente intervento del parlamentare dem: “Chi è da 20 anni precario con lo stesso lavoro ha diritto al posto di lavoro a tempo indeterminato. Per far questo ci vuole una legge che impone all’azienda, che tiene uno precario per 20 anni, di assumerlo a tempo indeterminato, così finisce di sfruttarlo e di ricattarlo”. “Non si può sentire Cremaschi”, commenta Romano. “In questo Paese da 30 anni stiamo facendo solo leggi di flessibilità sul lavoro” – continua il sindacalista – “E siamo arrivati ai salari da 6 euro all’ora. Se io rimprovero qualcosa al decreto di dignità, è che, in gran parte, è aria fritta. Tuttavia, non è che le aziende non assumono perché c’è il decreto di dignità. Non assumono perché sta arrivando un’altra crisi che tutti fanno finta di non vedere. Questa è la verità”. E aggiunge, tra i borbottii di Romano: “Gli effetti negativi del decreto di dignità si vedranno alla fine, ma. In ogni caso, questo decreto è una legge a metà. Ecco perché produce questi effetti. Cioè è una legge che non impone l’assunzione a tempo indeterminato, ma riduce semplicemente la durata del contratto a tempo determinato. Non cambia assolutamente nulla”. Il parlamentare Pd cerca di intervenire, poi commenta: “Se Cremaschi si sta un attimo zitto…”. Ma il sindacalista è irrefrenabile: “La soluzione per Andrea Romano, invece, è assumere per 20 anni a tempo determinato. Questa non è la mia soluzione”. “Siamo tutti interdetti dalla sua ipotesi”, replica la conduttrice, Myrta Merlino, rivolgendosi al sindacalista. E Romano rincara: “Cremaschi ha in mente una società militarizzata, in cui arriva l’esercito”. Cremaschi ribatte: “No, ho in mente una società giusta, quella che c’era. Una società dove non ci sono persone che lavorano a 3 euro all’ora. Ma stiamo scherzando? La verità è che voi pensate solo alle imprese e ai padroni”. “Cremaschi, calmati, altrimenti ti senti male” – replica Romano – “Sei l’esempio del politico che fa bellissimi castelli in aria, ma la realtà va in tutt’altra direzione. In attesa che arrivi la polizia che tu auspichi e che costringe ad assumere a tempo indeterminato, ti ricordo che il decreto di disoccupazione, e non di dignità, sta producendo questi risultati: la gente perde il lavoro. Tu nella vita mi pare che abbia fatto il sindacalista. Io credo che un sindacalista si debba preoccupare quando le leggi producono disoccupazione e domandarsi perché succede questo, in attesa della polizia”. Il deputato Pd prosegue: “Questo decreto produce più disoccupazione, perché è più difficile assumere sia a tempo indeterminato, sia a tempo determinato. E allora fatti una domanda e datti una risposta diversa da quella sulla polizia”. “Avete cancellato l’art.18” – insorge Cremaschi – “Avete tradito i lavoratori”. La conduttrice a stento ferma Cremaschi e l’ex leader di Idv, Antonio Di Pietro, commenta: “Cremaschi è il classico sindacalista di un tempo”. “No, magari” – osserva Romano – “i sindacalisti di un tempo si preoccupavano della disoccupazione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Governo, Farinetti a Scanzi: “Bisogna sviluppare sentimento fiducia”. “E’ stata la ricetta renziana che ha distrutto il Pd”

next