“Siamo consapevoli che le cose del contratto si realizzeranno, qualcosa di buono insieme lo faremo, Salvini lo conoscevamo anche prima di fare il contratto di governo. Quelle cose che non ci vedono d’accordo, come la riforma della giustizia e i diritti civili, non si faranno perché non sono nel contratto”. Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, intervistato da Peter Gomez alla festa del Fatto quotidiano, parlando dei rapporti e alle divergenze tra Movimento 5 stelle e Lega.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Ddl anticorruzione, Di Maio: “È in arrivo con tutte le norme attese da anni. Sì a daspo e agente sotto copertura”

next
Articolo Successivo

Autostrade, Di Battista: “Revoca della concessione è test per la Lega, si vedrà la sua voglia di cambiamento”

next