“Il più grande insulto alla memoria di Aretha Franklin. La Regina del Soul merita più di questo. Vergogna! Questa è una mancanza di rispetto per la musica, è da tempo che non mi arrabbio così”. Queste le parole che riassumono l’invettiva della vocal coach Cheril Porter, afroamericana di stanza a Roma, che ha dedicato un video al commento dell’esibizione di Giusy Ferreri rea – a suo dire – di aver infangato la memoria della Franklyn con un’esibizione sottotono.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giusy Ferreri, perché per me il suo tributo ad Aretha Franklin è stato raccapricciante

next
Articolo Successivo

Robert Plant, oggi la musica rock compie 70 anni. Nove curiosità sulla leggenda dei Led Zeppelin

next