Continuano gli annullamenti delle sanzioni della Consob nei confronti degli ex vertici di Banca Etruria. Dopo aver cancellato le multe legate alle carenze nel prospetto dell’aumento di capitale, la Corte di Appello di Firenze ha annullato quelle relative ai prospetti dei bond e al mancato aggiornamento della mappatura dei titoli dopo i rilievi della Banca d’Italia. Anche in questo caso, secondo le sentenze, la Consob avrebbe dovuto muoversi prima, disponendo già a fine 2013 di un quadro chiaro sulla crisi della banca.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Turchia, la lira ai minimi storici e Trump raddoppia i dazi. Ft: “Bce teme contagio banche Ue”. Piazza Affari perde il 3%

next