Continuano gli annullamenti delle sanzioni della Consob nei confronti degli ex vertici di Banca Etruria. Dopo aver cancellato le multe legate alle carenze nel prospetto dell’aumento di capitale, la Corte di Appello di Firenze ha annullato quelle relative ai prospetti dei bond e al mancato aggiornamento della mappatura dei titoli dopo i rilievi della Banca d’Italia. Anche in questo caso, secondo le sentenze, la Consob avrebbe dovuto muoversi prima, disponendo già a fine 2013 di un quadro chiaro sulla crisi della banca.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Turchia, la lira ai minimi storici e Trump raddoppia i dazi. Ft: “Bce teme contagio banche Ue”. Piazza Affari perde il 3%

prev
Articolo Successivo

Genova, crollo ponte Morandi: la Borsa già condanna Autostrade. Ma la società dei Benetton: “Era pericoloso? Non risulta”

next