Botta e risposta vivace a L’Aria che Tira Estate (La7) tra l’europarlamentare di Forza Italia, Lara Comi, e il presidente della Commissione Bilancio alla Camera, Claudio Borghi. Casus belli: il decreto di dignità, sul quale Comi esprime le sue critiche. “Anche in seguito al decreto di dignità” – accusa l’esponente di Forza Italia – “gli imprenditori hanno una situazione di incertezza: non investono. Ogni giorno abbiamo il 36% degli investitori che se ne va dall’Italia“. Commenti perplessi dallo stesso Borghi e dal giornalista Pino Corrias, ospiti in studio. Dopo la fine dell’intervento di Comi, il deputato della Lega osserva, incredulo: “Se ogni giorno il 36% degli imprenditori va via, dopo tre giorni siamo a meno 8“. “E infatti siamo a quel livello” – ribadisce l’europarlamentare – “abbiamo dati alla mano. Se vuoi, te li invio. Sono dati del nostro economista Renato Brunetta“. Poi rettifica: “Hai ragione, non ogni giorno. Io sono pignola e precisa e ti dico che sono 100 miliardi al giorno che hanno creato al nuovo governo il 36% di imprenditori che se ne sono andati. Sono, quindi, 100 miliardi ogni giorno”. Borghi insorge, ancora più stupefatto: “100 miliardi ogni giorno?”. “Verificalo” – replica Comi – “Sono le parole del nostro economista Brunetta, non di un economista a caso“. “Ma dici delle cose assurde” – ribatte Borghi – “100 miliardi ogni giorno significa che in 10 giorni sono andati via 1000 miliardi. E in 20 giorni abbiamo finito il debito pubblico“. “Verifica”, ripete Comi. “E noi in Europa abbiamo questa gente qua?”, commenta Borghi

Lo staff di Lara Comi definisce l’episodio “un lapsus” e su Facebook pubblica un post, in cui l’europarlamentare specifica e commenta ulteriormente le dichiarazioni rilasciate a La7