Il secondo giorno di E3 porta con se le presentazioni di Microsoft che nei giorni precedenti aveva promesso molte esclusive, sarà stato cosi? La conferenza Xbox si è aperta con una delle grandi esclusive Xbox: Halo Infinite con un teaser che anticipa Phil Spencer sul palco accolto tra gli applausi, l’esclusiva Microsoft arriverà anche su win 10 per la felicità dei giocatori pc.

Subito dopo il palco si tinge di colore con Ori and the will of the wisps, seguito del platform super colorato Ori and the Blind Forest. Subito dopo compare sullo schermo un’accoppiata di loghi davvero inusuale, Activision e From Software svelano finalmente Sekiro: Shadow Dies Twice mostra finalmente quello che pare essere un seguito spirituale del mitico Tenchu, con meccaniche Soulslike, tipiche dello studio giapponese; forse uno dei titoli più attesi di questo E3 dopo il teaser criptico che girava ormai da mesi.

Poteva mancare Crackdown 3? Ovviamente no anche se il trailer non ha convinto particolarmente il pubblico che ormai aspetta questa esclusiva da troppo tempo; subito dopo un interessante trailer di Metro 2034 ha riscosso ben più successo anche se rimandato al 2019.

Dal nulla fa la sua comparsa Kingdom Hearts 3 che pare debba finalmente uscire il prossimo 29 gennaio, anche su Xbox One, rimandato infinite volte il gioco di Square Enix sembra essere un successo annunciato anche solo per i milioni di giocatori che lo aspettano da anni.

Sea of Thieves, altra esclusiva Microsoft godrà di un’espansione a luglio e di un’altra a settembre, dando l’impressione che il bello debba ancora arrivare, anche se i giocatori hanno avuto una risposta piuttosto tiepida al lancio del gioco.

Dopo l’Italia e l’Australia, Forza Horizon 4 ci porta a sgommare nel Regno Unito con un trailer pazzesco che mostra addirittura un hovercraft e delle moto in giro per la mappa. Si spinge ovviamente sul pedale di Xbox One X che riuscirà a far girare il gioco a 60 fotogrammi al secondo, con meteo, stagioni e ora del giorno dinamici; il mondo di gioco sarà condiviso con tutti i giocatori delineando un progetto mai così ambizioso, che da il meglio nel comparto online

Viene lanciato in grande stile l’aggiornamento di Xbox Game Pass che oltre ad aggiungere molti nuovi titoli al catalogo virtuale rincara la dose con un algoritmo speciale che permetterà di caricare i giochi scaricati tramite pass in maniera molto più veloce e fluida, insomma tempi luminosi per chi ha deciso di abbonarsi con il servizio Microsoft!

Shadow of the Tomb Raider si mostra nuovamente sulla console di Microsoft, quasi a dimostrare che la console della X verde sia una scelta obbligata per questo gioco, ma benchè il trailer dell’archeologa sia interessante l’attenzione del pubblico è tutta per il nuovo Devil May Cry, con il quinto capitolo ufficiale che arriva dieci anni dopo; nel trailer vediamo Nero in ottima forma e con una nuova mano bionica e Dante, invecchiato e con i capelli lunghi, ma sempre pronto a menare le mane con i demoni che si presentano davanti alla sua moto, un ritorno in grande stile per la saga di Capcom.

Compare anche il dlc di Cuphead, in arrivo nel 2019 con un nuovo personaggio giocabile e poco dopo vediamo comparire sullo schermo tre dei personaggi più amati da chi legge manga: Goku, Naruto e Rufy si danno battaglia in quello che potrebbe essere un gioco crossover con i protagonisti di Shonen Jump (rivista giapponese che ha ospitato tanti fumetti famosi, come Kenshiro) e dopo l’ultimo fotogramma dedicato a Death note sugli schermi viene proiettato il primo story trailer di Dying Light 2 che vede Chris Avellone alla regia dandoci cosi modi di pensare che il gioco possa avere una trama decisamente solida rispetto al primo capitolo.

Breve comparsata con loro per Battletoads che potrebbe riportare i giocatori Xbox ai fasti delle vecchie sale giochi e del già annunciato Just Cause 4, che questa volta sembra ambientato in territorio africano.

Spiazza invece Gears Pop, crossover tra l’esclusiva xbox e le famose figure low cost con il testone. E spiazza anche la versione strategica della serie che lascia però subito dopo a Gears of War 5; titolo dalla grafica eccelsa che sembra tornare ai toni drammatici ben conosciuti dai fan della saga.

Sembrava tutto finito quando ad un tratto CD Projekt irrompe sullo schermo con il suo Cyberpunk 2077, finto attacco hacker e filmato di gioco che sembra promettere ai giocatori che lo aspettano da ben tre anni quello che potrebbe essere potenzialmente un altro capolavoro della casa polacca, generando urla isteriche tra il pubblico.

SI conclude cosi la conferenza di Microsoft con tanta carne al fuoco, tra esclusive , multipiattaforma e World premiere dando l’impressione che Xbox voglia dimostrare di essere la console per tutti, e soprattutto per tutti i gusti.