Reddito di cittadinanza? Mi sembra una follia vera, perché così paghi la gente che sta sul divano. Al Sud sul divano già ci sono gratis, ora addirittura li paghi. Prenderanno il divano a due piazze”. Così, ai microfoni de La Zanzara (Radio24), Flavio Briatore commenta uno dei cavalli di battaglia del M5s. E aggiunge: “Investire nel Sud? No, non ci sono le condizioni, non ci sono le infrastrutture. Ci sono difficoltà enormi. La gente non ha voglia, e chi ce l’aveva è andato via dal Sud. Quando avevamo l’idea di dare una licenza ad Otranto, nel nostro gruppo c’erano diversi pugliesi, diverse persone del Sud. Abbiamo dato loro la possibilità di tornare. Nessuno ha voluto farlo”. Briatore esprime, tuttavia, simpatia per il governo Conte: “Tifo per questo esecutivo, come dovrebbero fare tutti. Salvini e il grillino mi sono simpatici. Vedo che c’è grande entusiasmo. Lasciamoli fare. Di Maio è ministro del Lavoro, pur avendo fatto lo steward? Non vuol dire un cavolo. Abbiamo avuto Monti che ha lavorato, veniva considerato un grandissimo esperto economico, ma ha fatto dei disastri. Di Maio farà sicuramente meglio di Monti. Non capisco perché non si debba dargli una chance. E poi” – continua – “chi l’ha detto che Di Maio non abbia mai lavorato? Far la politica è un lavoro. Vincere le elezioni, diventare vicepremier non è che sia da tutti. Quindi, dobbiamo dargli merito che ha fatto un percorso molto importante. Io sono partito da Cuneo a 12 anni, raccoglievo le mele. Dovremmo avere ammirazione per chi fa un’ascesa sociale del genere”. Critico invece sull’amministrazione Raggi: “Con Roma i grillini non hanno fatto una gran bella figura. Arrivare a Roma è più o meno come arrivare a Nairobi, forse Nairobi è meglio di Roma. Può darsi che abbiano imparato, d’altronde la gente li ha votati. Quindi non puoi andare contro il voto popolare”.