“Per questo governo c’è tanto apprezzamento all’estero” e per testimoniarlo, Matteo Salvini, vicepremier, ministro dell’Interno e segretario della Lega, dal palco elettorale di Fiumicino, rivela: “Oggi ho avuto una telefonata una telefonata lunga e cordiale con Viktor Orban con cui lavoreremo per cambiare questa Europa“. Poi Salvini annuncia il suo No alla modifica del Trattato di Dublino: “E’ un passo indietro perché tratterrebbe per più tempo più immigrati in Italia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Azzerare la dirigenza del Pd è l’unico modo per farlo rinascere

next
Articolo Successivo

Governo, Salvini contro Soros, Balotelli e Saviano: “Speculatori e personaggi bizzarri. Abbiamo molti nemici”

next